La legge dello specchio

  • Posted on maggio 12, 2015 at 20:04

Lo specchioESSERE FLUIDI

Lasciar andare le emozioni è importante per la propria salute, ma è altrettanto importante essere fluidi e morbidi nei confronti degli altri e anche di sé stessi.

Le esperienze che abbiamo fatto nella vita ci hanno plasmato e ci portano spesso a pensare di aver capito quello che è bene fare e quello che non lo è. Abbiamo etichettato tutto come “giusto” o “sbagliato”, “bene” o “male”.

Ricordiamoci però che quello che può sembrare giusto per noi, non è detto che lo sia anche per gli altri. Ognuno deve fare le proprie esperienze, trarre i propri insegnamenti e deve essere lasciato libero di viverle per come la sua Anima ha scelto per lui.

Quindi, a meno che non ci venga chiesto l’intervento direttamente dalla persona in questione, lasciamole la libertà  di prendersi la responsabilità  delle proprie scelte.

Non dimentichiamoci che ognuno ha diritto alla propria individualità  e possiede delle qualità proprie da esprimere.

Si potrà  essere di utilità  agli altri nel momento in cui avremo imparato a lasciarle libere e dando dimostrazione di ciò che vorremmo insegnare semplicemente Essendo, anziché prodigandoci nel cercare di convincere.

Altre volte l’estrema rigidità  viene rivolta verso sé stessi nella convinzione che, per fare le cose nel miglior modo possibile, sia necessario attenersi scrupolosamente alle regole che noi stessi ci siamo posti. Così ci neghiamo ogni piacere, ogni momento di gioia che può derivare semplicemente dal vivere le cose con più naturalezza.

Il fatto di avere un eccessivo controllo di sé e il non mostrare compassione nemmeno per sé stessi rimuovendo le proprie pulsioni ed evitando di metterci in discussione (in quanto convinti di essere sempre nel giusto), ci nega anche la possibilità  di crescere.

TUTTO E’ UNO

La convinzione di essere nel giusto, di aver imparato quali siano le leggi della vita e di come questa dovrebbe essere vissuta, può anche portarci in un’altra direzione.

Invece che prodigarci nel cercare di insegnare agli altri quello che abbiamo imparato, è possibile che decidiamo di isolarci dal resto del mondo, limitandoci ad osservare l’operato delle altre persone dall’alto del piedistallo su cui ci siamo messi.

Ricordiamoci però che tutto è interconnesso, la separazione non esiste, siamo solo noi a percepirla come tale.

Esiste un campo invisibile ai nostri occhi che però trascende i limiti del tempo e dello spazio e che determina il comportamento di tutti gli organismi viventi. Qualunque cambiamento avvenuto all’interno di un sistema può avere ripercussioni nel resto del pianeta indipendentemente dal luogo e dal momento in cui è partito il mutamento.

Quindi, anche se pensiamo di essere migliori degli altri perchè abbiamo capito qualcosa che gli altri non hanno ancora metabolizzato, cerchiamo di restare comunque coi piedi per terra, restiamo umili e cerchiamo di aiutare chi non ha ancora fatto propria una determinata verità  (sempre che poi sia come pensiamo noi..!). Verrebbe spontaneo chiedersi come? Visto che ho appena detto di evitare di cercare di convincere, limitiamoci, anche in questo caso ad Essere.

Se Siamo, semplicemente, la nostra Luce e la nostra radianza sarà  sufficiente affinchè anche altri possano lentamente, con i loro tempi e con le loro modalità , aumentare la loro consapevolezza.

LEGGE DELLO SPECCHIO

Teniamo inoltre presente che quello che vediamo negli altri è una proiezione di ciò che siamo noi. Ogni persona con cui ci confrontiamo ogni giorno, riflette ciò che ancora abbiamo di irrisolto dentro di noi.

Quindi anziché criticare quello che non ci piace degli altri, dovremmo ringraziare perchè questo ci permette ancora una volta di scoprire quello che siamo e di portarlo alla Luce.

Anche se apparentemente ci sentiamo diversi dagli altri, in profondità , nel nostro intimo, siamo esattamente come loro. Siamo mossi dalle stesse pulsioni, solo le manifestiamo in modi diversi.

Se accettiamo anche quello che non vorremmo vedere di noi stessi, possiamo arrivare ad accettare ciò che non ci piace di coloro che ci circondano.

E tu? Come ti sei sentito leggendo questo articolo?

Ci sono delle persone in cui ti senti rispecchiare maggiormente? O che al contrario ti infastidiscono particolarmente?

Attendo il tuo commento nel box qui sotto,

Un abbraccio

Marzia

2 Comments on La legge dello specchio

  1. Alida Piccin scrive:

    Mi sono sentita che …bisogna sempre ricordare che gli altri siamo noi…ringraziare sempre chi abbiamo davanti. …a loro modo ci danno utili insegnamenti. ..

    • Marzia scrive:

      Grazie Alida, sono d’accordo con te! Fra l’altro, proprio in questi giorni sto leggendo un libro in cui si parla dell’importanza della gratitudine.. la più potente forma d’Amore che ci sia! Grazie per la tua condivisione e un abbraccio. Marzia

Lascia una risposta